[Recensione] Star Trek: The Sky's the Limit (Star Trek: The Next Generation) - Marco Palmieri, a cura di

The Sky's the Limit è una antologia di racconti pubblicata dalla Pocket Books in occasione del ventesimo anniversario dall'uscita di Star Trek: The Next Generation, edita e curata da Marco Palmieri e a cui hanno partecipato numerosi autori già conosciuti all'interno dell'universo espanso del franchise.

Meet with Triumphs and Disaster (2363) - Michael Schuster & Steve Mollmann

Durante la cerimonia di varo della nuova U.S.S. Enterprise-D, Thomas Halloway - da poco nominato capitano della nave di classe Galaxy - guida un gruppo di diginatari in una visita e prende una decisone cruciale per il suo futuro.

Acts of Compassion (stagione 1, poco dopo l'episodio 1001001)

Mentre l'ammutinamento e l'inganno minacciano la vita di tre ufficiali dell'Intelligence della Flotta Stellare catturati dai Cardassiani, una chiamata urgente da una conoscenza cardassiana porta Beverly Crusher e Natasha Yar in una situazione precaria a bordo di una nave da battaglia di classe Galor.

Redshift (stagione 2) - Richard C. White

I tentativi di Katherine Pulaski di sviluppare una squadra medica di risposta rapida causano attriti a bordo. Ma un incontro con una nave aliena, e un successivo assalto all'Enterprise, potrebbero rivelarsi decisivi per il suo progetto.

Among the Clouds (seconda metà stagione 3) - Scott Pearson

Il segnale di soccorso di una civiltà, trasmesso da un'astronave morta, conduce Geordi La Forge in un pericoloso incontro con un gruppo di sopravvissuti che vivono nell'atmosfera di un gigante gassoso.

Thinking of You (2368, in data stellare 45376.3) - Greg Cox

Una semplice missione - trasportare Lwaxana Troi a un summit diplomatico - presenta a Reginald Barclay e Ro Laren una sfida olografica unica, e i terroristi colpiscono.

Turncoats (2369, post-data stellare 46519.1) - Susan Schwartz

Stefan DeSeve contempla il suo futuro dopo il suo ritorno alla Federazione, e quando una complicazione inaspettata della missione minaccia l'Enterprise, il disertore intravede una possibilità di redenzione.

Ordinary Days (2370, in-data stellare 47751.2) - Jamews Swallow

Wesley Crusher, contrapponendosi all'oppressione cardassiana e all'abbandono da parte della Federazione della sua casa su Dorvan V, considera la sua vita fino a quel momento, venendo aiutato a prendere in cosiderazione un altro percorso da Lakanta.

'Twould Ring the Bells of Heaven (2370/2371, tra date stellari 47988.0 e  48632.4) - Amy Sisson

La prima missione che vede Deanna Troi al comando, presenta complicazioni inaspettate quando quanto iniziato come un semplice esperimento di astrofisica nel sistema di anelli di un gigante gassoso provoca gravi danni a Data e minaccia di distruggere un avamposto vicino.

Friends with Sparrows (2371, post-Generazioni) - Christopher L. Bennett

Il chip emozionale appena installato da Data causa problemi mentre uno xenoantropologo cerca di sviluppare una relazione diplomatica con i Figli di Tama.

Suicide Note (2374/2375, tra data stellare 51721.3 e data stellare sconosciuta) - Geoff Trowbridge

Durante un summit di intelligence su Romulus, Jean-Luc Picard ha l'opportunità di mantenere una promessa.

Four Lights (2375, tra Insurrezione e La Nemesi) - Keith R.A. DeCandido

Durante la battaglia di Ricktor Prime, Picard si trova faccia a faccia con il suo passato, quando un segnale di soccorso da una nave cardassiana porta alla cattura di un certo Gul Madred.

'Til Death (pre-La Nemesi) - Bob Ingersoll & Thom Zahler

Un attacco durante una spedizione archeologica in una colonia Fabrini da tempo perduta lascia William T. Riker vicino alla morte e a contemplare come dire "addio".

On the Spot (epilogo di La Nemesi) - David A. McIntee

Con le riparazioni della U.S.S. Enterprise-E in via di completamento, Spot affronta la sua nuova situazione, così come Worf, ed entrambi hanno a che fare con un tentativo di sabotare l'astronave.

Trust Yourself When All Men Doubt You (epilogo di La Nemesi) - Michael Schuster & Steve Mollmann

Picard pensa al miglior consiglio da impartire al neo-promosso Capitano Riker, e ricorda le parole che gli furono dette quando prese il comando dell'Enterprise da un certo Thomas Halloway.

Opinione personale.

Antologia letta ormai parecchio tempo fa, ciò che mi aveva colpito particolarmente era il modo in cui era stata strutturata: quattordici racconti, quasi tutti riguardanti i protagonisti di Star Trek: The Next Generation e dei relativi film, che coprono un arco di tempo di vent'anni circa.

Il primissimo racconto è forse quello più 'anomalo', in quanto non ci mostra alcun protagonista della serie se non, citato, il Capitano Picard, di lì a poco pronto ad assumere il comando dell'appena commissionato vascello di classe Galaxy. Il protagonista è, piuttosto, Thomas Halloway, colui il quale ha coordinato tutto il processo di messa a punto della nuova Enterprise e al quale sarebbe dovuto andare l'onore (e l'onere) di comandare il quinto vascello a portare il glorioso nome.
Particolare anche l'ultimo: William Riker ha ormai accettato la promozione a Capitano, venendo assegnato alla U.S.S. Titan assieme alla moglie Deanna Troi, e Jean-Luc Picard non può mancare di congedare il suo Numero Uno rispettando un'antica tradizione: inviandogli una lettera, all'interno della quale dispensare alcuni consigli utili per il primo comando.

Mi è piaciuto molto che si sia deciso di spalmare i racconti tra il 2363 e il 2379, comprendendo quindi tutto l'arco temporale in cui abbiamo avuto modo di assistere alle vicende dell'equipaggio delle Enterprise-D ed -E al comando del Capitano Picard.
Parimenti ho apprezzato anche il fatto che non si siano dimenticati di Tasha Yar, primo ufficiale tattico e della sicurezza dell'Enterprise-D, morta durante il primo anno di servizio agli ordini del Capitano Picard.

All'antologia, quindi, assegno un punteggio di sette punti su dieci. E voi, l'avete letta, nonostante sia disponibile solo in lingua inglese? Se sì, vi è piaciuta? Cosa ne pensate? Lasciateci un commento e diteci la vostra!

Commenti

Post popolari in questo blog

[Recensione] Full Circle Project (Star Trek: Voyager) - Kirsten Beyer

[Recensione] TREK IT! - La vera storia degli appassionati di Star Trek in Italia

[STAR TREK: DEEP SPACE NINE] IL CERCHIO INFRANTO