[Documentario] What We Left Behind (Star Trek: Deep Space Nine)

Nell’ormai “lontano” 2018 venne rilasciato What We Left Behind, il documentario dedicato a Star Trek: Deep Space Nine, prodotto dalla 455 Films e distribuito dalla Shout! Studios, per la direzione di Ira Steven Beher e David Zappone.

Il documentario presenta anche diversi degli autori che lavorarono alla serie, i quali si cimentano a raccontare la storia di un'ipotetica ottava stagione, la cui prima puntata sarebbe ambientata vent’anni dopo l’episodio What You Leave Behind. Lavorando con CBS Digital, le scene di tutte le sette stagioni mostrate durante il documentario sono state rimasterizzate in alta definizione. Il progetto venne sovvenzionato tramite crowdfunding, con un appello a tutti i trekker, che accorsero numerosi a sostenere la creazione del documentario, che è disponibile solo in lingua inglese.

Ho avuto modo di fruire del prodotto solo recentemente e devo dire che ne sono rimasta molto colpita in positivo: a parte l’eccelsa qualità delle immagini rimasterizzate (e alcune sequenze sono davvero da urlo), anche la struttura del documentario – che potrei quasi definire come un ‘docufilm’ – ha assolutamente un suo perché. In una sorta di teaser iniziale, ci viene mostrato Max Grodénchick (l’attore che interpreta il Ferengi Rom) che si esibisce in una canzone, con la quale viene riassunto a grandi linee in che modo si concluse la serie di Star Trek: Deep Space 9 con l’episodio What You Leave Behind.

Immediatamente dopo, siamo catapultati in una sequenza rocambolesca, con la Defiant (affiancata e scortata da alcuni vascelli Klingon) che si ritrova impegnata in un sanguinosissimo scontro a fuoco contro alcune navi del Dominio – tutto reso in alta definizione – prima che l’intervento di Andy Robinson (interprete del Cardassiano Elim Garak) faccia la sua comparsa, interrompendo il tutto. L’attore introduce, quindi, l’oggetto della pellicola: una retrospettiva dedicata a Deep Space Nine, l’unica serie Trek (al momento) ambientata non su una nave, ma su una base spaziale, quella (appunto) di Deep Space 9, impianto di estrazione di materie prime orbitante attorno a Bajor conosciuta precedentemente come Terok Nor, di costruzione cardassiana.

Si susseguono interviste, spezzoni tratti dalle puntate, focus su episodi specifici e sui vari membri del cast (protagonisti, guest star, comparse e camei), oltre che sugli autori che hanno portato alla luce la serie e interessanti osservazioni su come, all’epoca, il prodotto fosse stato visto dal pubblico, abituato a un The Next Generation (che si sovrappone a Deep Space Nine per un anno) o a un Voyager (che si sovrapporrà alla serie per ben quattro anni), dove è possibile vedere l’esplorazione, un equipaggio si di una nave e nuovi alieni ogni settimana. Non che in DS9 non accadesse un qualcosa di simile, ma era un prodotto così diverso rispetto agli ‘standard’ che sembrava essere un qualcosa di alieno al franchise, nonostante si dimostrò, con il tempo, uno dei suoi prodotti migliori.

Cosa dire? Il prodotto finale, il documentario che ne esce, è un prodotto eccellente. Se ancora non avete avuto modo di vederlo, lo consiglio fortemente.

Commenti

  1. wow, stupendo! sempre articoli interessanti in questo tuo preziosissimo blog!

    RispondiElimina
  2. Avrei voluto vederlo, ma è solo in inglese. Non esiste neanche sottotitolato a livello amatoriale? Ultimamente mi dice sempre male quando trovo qualcosa di interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il documentario è solo in inglese e non mi risulta ci siano sottotitolazioni in italiano, amatoriali o professioniste, mi dispiace :/

      Elimina
  3. Il tuo blog è sempre una certezza, une vero faro per coloro che cercano informazioni, novità, esclusive ne parli sempre in modo che anche chi non conosce la serie resti comunque interessato, spero che in questo modo anche i più giovani si avvicinino a questa serie epica, conosco l’esistenza del documentario ma non ho avuto modo di vederlo, lo recupero non appena possibile.

    RispondiElimina
  4. Ah, c'è anche questo documentario sulla Deep Space Nine? Forte! Approfitterò per saperne meglio di questa serie un pó 'in ombra' rispetto alla serie TNG.

    RispondiElimina

Posta un commento